AIEL, l’Associazione Italiana Energie Agroforestali



AIEL, l'Associazione Italiana Energie Agroforestali, nata nel 2001, ha come fine la promozione e la diffusione delle fonti energetiche rinnovabili di origine agricola e forestale, nonché lo sviluppo del loro utilizzo per fini civili, agricoli ed industriali: dalla valorizzazione delle tecnologie di conversione energetica grazie all'utilizzo di biomasse agroforestali e al biogas, alla professionalizzazione dei produttori e distributori di biocombustibili, dei costruttori, distributori, installatori, manutentori, gestori e progettisti di tutte le tecnologie afferenti al comparto agro energetico, dalla promozione della qualità dei biocombustibili legnosi fino alla gestione forestale sostenibile.

Tra gli scopi dell'Associazione c'è, infine, anche quello di organizzare, promuovere e/o gestire sistemi di attestazione e certificazione della qualità di biocombustibili, ovvero sistemi di certificazione volontaria di prodotti, processi o modelli di gestione in tutta la filiera agroenergetica.

E proprio con questa finalità da sempre AIEL si è occupata del mercato del pellet italiano, promuovendo, con varie iniziative, questo combustibile attraverso ricerche e rilevazioni di mercato, articoli sia sulle pagine di «Agriforenergy», la rivista dell'Associazione, sia sulle pagine delle principali riviste italiane e straniere del settore, nonché attraverso la partecipazione a workshop e convegni internazionali e l'organizzazione di corsi e seminari.

In modo particolare AIEL è l'Associazione italiana di riferimento dello schema di certificazione del pellet ENplus, che gestisce in collaborazione con EPC (European Pellet Council), proprietario del marchio. Il funzionamento dell'intero sistema adottato, in conformità con l'handbook e gli indirizzi di EPC, è certificato da un ente terzo accreditato ai sensi della UNI EN 45011:1999. Per tale motivo AIEL ha stretto una convenzione con ENAMA, l'Ente nazionale per la meccanizzazione agricola, che funge da organismo di certificazione preposto al rilascio della certificazione ENplus, e ricopre il ruolo di organismo di ispezione, autorizzato pertanto a effettuare le verifiche ispettive presso gli impianti di produzione e di distribuzione in Italia e in Europa. Lo scopo condiviso da AIEL ed ENAMA è di lavorare alla diffusione del marchio ENplus promuovendo la certificazione di produttori, rivenditori e distributori di pellet certificato, nonchéla corretta conoscenza del pellet ENplus presso il consumatore finale. A questo scopo è anche stato creato un sito internet ad hoc: www.enplus-pellets.it dove poter reperire tutte le informazioni necessarie per sapere che cos'è il pellet ENplus, come riconoscerlo, chi lo produce.

Proprio per favorire la diffusione del pellet certificato, AIEL ha creato al proprio interno un Gruppo di filiera dedicato ai produttori e distributori di pellet ENplus (GPDP ENplus). Il Gruppo è composto da aziende produttrici e distributrici di pellet in possesso della certificazione ENplus e dai rivenditori di pellet. La nascita del gruppo è strategica in un contesto nazionale in cui la qualità del combustibile e la sicurezza dell'approvvigionamento rappresentano gli aspetti fondamentale per il rafforzamento e la stabilità del mercato, anche a fronte delle importanti novità introdotte dal Conto Termico. Uno dei principali obiettivi del Gruppo è, inoltre, promuovere le aziende certificate, contrastando con forza gli usi fraudolenti del marchio di qualità.

AIEL – Associazione Italiana Energie Agroforestali
Viale dell’Università 14
35020 Legnaro (PD)
Tel. +39 049 8830722
Fax. +39 049 8830718
E-Mail: segreteria.aiel@cia.it
WWW: www.aiel.cia.it


Naviga qui Scegli la lingua: Home | Mappa del sito | Deutsch | English | Français

Navigazione:

CMS